ARRIVANO I MOSTRI! episodio n esimo: Lo stoccafisso

Succedeva qualche anno fa…in anni difficili per l’Italia, che a dirli bui è un eufemismo: quelli del Ventennio di dittatura fascista.

Giravano in quel periodo nelle strade di Roma, come nel resto del Paese, curiosi cittadini intenti a ripulire le città da potenziali turbatori dell’ordine pubblico, straccioni e gente di sinistra in genere.

Queste squadre di volontari, grazie ai meriti acquisiti sul campo, quali le persecuzioni mirate a socialisti, comunisti, sindacalisti; l’escalation di azioni incendiarie verso le Case del Popolo e missioni punitive a domicilio con tanto di degustazione forzata di olio di ricino, metodo di dissuasione politica inventato e propagandato dal sommo poeta D’Annunzio; acquisirono dopo un periodo di “irregolarità”, status di vere e proprie milizie paramilitari sotto diretto comando del Capo del Governo Benito Mussolini.

Quando le proteste nei confronti di queste squadre di “volontari” montarono fino a diventare insostenibili anche per il Re, ci fu un ordinanza che vietò l’uso del manganello, strumento d’offesa in dotazione agli squadristi, oltre ovviamente all’uso di armi in generale. Fu così allora che il vulcanico genio fascista partorì l’idea dello Stoccafisso. Lo Stoccafisso è un pesce essiccato che se usato per offendere provoca ferite profonde e infezioni molto pericolose per chi viene colpito. Lo Stoccafisso non è un arma, ma un pesce appunto.

Le ronde di sicurezza istituite dal governo fascista di Berlusconi non saranno dotate di armi (anche se sappiamo che essendo reclutati tra ex delle forze dell’ordine, dei militari, sono in possesso a vita del porto d’armi); al posto delle armi e del manganello, avranno il Mag-lite, la torcia manganello. Questa torcia ha la peculiarità di far risparmiare peso e spazio al “volontario della sicurezza”, garantendo allo stesso tempo l’effetto congiunto di un buona torcia potente e di un buon manganello potente…..

Cosa dite? La solita litania anti-berlusconiana? Le solite congetture filo sovietiche? Casualità storiche?

Mha! Al lettore affido ulteriore riflessione.

Junius

Annunci

One thought on “ARRIVANO I MOSTRI! episodio n esimo: Lo stoccafisso

  1. C’è poco da commentare. Se per, si fa per dire, evitare delle sofferenze è necessario infliggere sofferenze maggiori, penso che qualcosa non funzioni.
    Quarchedundepegi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...