Un boss ai Lidi:«Sembravano persone perbene erano discrete e anche gentili»

LIDO DI POMPOSA, 22 novembre 2010
 

 

Sembrava un tranquillo padre di famiglia, Nicola Acri. Il ricordo che ha lasciato nei residenti stride infatti parecchio con il curriculum rilanciato in queste ore da tutte le agenzie di stampa, dai quotidiani e dalle tv. «Venerdì pomeriggio verso le 17 sono passato con la mia auto davanti alle case – spiega una persona che abita proprio in quella zona – Mio fratello ne ha comprata una, abita a Torino e io ogni tanto controllo che sia tutto a posto. Quando ho visto le macchine dei carabinieri mi sono preoccupato, ho provato a chiedere ma mi hanno risposto che era tutto a posto, che potevo andarmene tranquillo». «Questa mattina – prosegue il residente – ho letto i giornali (ieri, ndr) e quasi mi è mancato il fiato. Ho telefonato immediatamente a mio fratello che non voleva crederci. Quella degli Acri è sempre stata una famiglia molto perbene, squisita, discreta e gentile». Mantenere una condotta irreprensibile è uno dei modi per passare inosservati. Nicola Acri «viveva ai Lidi con la moglie e due bambini non ancora in età scolare – conclude il residente – tanto che restavano a casa con lei tutto il tempo. Mio fratello sostiene che gli avrebbe dato tranquillamente le chiavi di casa, tanto ispiravano fiducia». La zona resta disabitata per otto mesi all’anno e questo potrebbe essere uno dei motivi che ha portato sul litorale comacchiese il trentunenne ricercato e i suoi familiari.

J.

Da “La Nuova Ferrara.it”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...