Il Mercatino del libro volta pagina

Chiude la sede di via Scienze, ma la sua magia tornerà altrove .

fumetto

Da qualche giorno ormai i frequentatori abituali della biblioteca Ariostea avranno notato una piccola anomalia nei loro usuali punti di riferimento visivi. Di fronte alla Biblioteca ormai da quasi vent’anni c’è una storica libreria, il Mercatino dei Libro e del Fumetto di Ferrara. Di diverso ora c’è la vetrina, insolitamente bianca e senza libri. C’è un via vai continuo, ma non il solito via vai.

Intravvedo il locale all’interno ed è vuoto. Parcheggio la bicicletta e mi affaccio all’uscio: “Scusate..disturbo? Ma che succede qui? Ve ne andate?”. Mi viene subito incontro la giovane proprietaria dell’attività, Giulia Gruppioni: “Eh sì purtroppo, da qui ce ne andiamo, ma con l’anno nuovo riapriamo in un altro posto, non sappiamo ancora dove ”. Giulia e la sua famiglia sono ferraresi e oltre a questa attività gestiscono una casa editrice indipendente chiamata “2G” con la quale pubblicano opere dedicate alla storia locale. Per diversi anni inoltre all’interno del Salone del Restauro di Ferrara, il Mercatino del Libro e del Fumetto è stato book -shop ufficiale per questa manifestazione. Da qualche tempo la casa editrice è on-line su http://www.2geditrice.com dove si può consultare l’immenso archivio che contiene più di 16mila pubblicazioni di ogni genere.

A quanto pare la sopravvivenza di questo tipo di attività in Italia non è sufficientemente tutelata ed è ostacolata da una legislazione che non ne riconosce l’utilità oltre un fine puramente commerciale: “Le librerie di quartiere – racconta Giulia – come quelle che esistono in Francia, sono più di un semplice negozio di libri, sono un luogo di aggregazione culturale, di riposo per una buona lettura senza essere disturbati o spronati a comprare. Noi siamo stati e vogliamo essere ancora questo”. Oltre che un luogo di lettura, il Mercatino è stato anche un posto in cui la cultura si creava con la socialità delle persone, con incontri ed eventi che lo rendevano vivo e aperto a tutti, sempre. “Siamo sempre stati rispettosi verso chi veniva a farci visita, al punto che più di una volta ci siamo dimenticati qualcuno dentro… una volta anche di notte!”. Fantastico. È sempre stato così in effetti, ve lo posso garantire personalmente. L’ambiente che accoglieva l’avventore del locale era particolare, tutti questi libri ovunque impilati o allineati in lunghi scaffali dove potevi trovare di tutto. Anni fa, questo era per me un posto speciale. Ci andavo anche quando era in via Mazzini, dove adesso c’è Zara e dove è rimasto per quattro anni. Lì andavo quando facevo ancora le scuole superiori, a volte alla mattina. Un rifugio dal freddo inverno ferrarese, un tempio di pagine e polvere, dove ho conosciuto e fatto mia la storia e la letteratura.

Ricordo anche i primi libri che ho comprato qui: il Corsaro Nero di Salgari e Stato e Rivoluzione di Lenin. Quelle vecchie edizioni, magari già annotate da altri, logorate dal tempo, testimoni cartacei sfogliati e risfogliati. Una volta in una trovai addirittura una foto Polaroid in bianco e nero con un tizio con i capelli lunghi che nuotava. Un’altra volta invece, sempre al Mercatino trovai in appendice ad un’ antologia di scritti politici un vero e proprio contro saggio scritto a mano e pronto per essere divulgato al prossimo lettore. Ma la storia non finisce qui, come hanno voluto ripetermi più volte i proprietari: il Mercatino del Libro e del Fumetto cambia solo indirizzo, sarà sempre a Ferrara e nel 2014 riaprirà una nuova sede, dove ancora non si sa, ma un posto certo si troverà. E si troverà come sempre in quel posto, al suo posto, Giulia, il suo sorriso e una montagna di favolosi libri.

Antonio Vergoni

Pubblicato su ” Occhiaperti.net ” il 31/10/2013

Annunci

One thought on “Il Mercatino del libro volta pagina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...