Omaggio a John Fante. Tu conosci il Signor Arturo Bandini?

” […] Sei settimane, tre, quattro, a volte cinque ore dolcissime ogni giorno, ore di delizia; le pagine si accumulavano una sull’altra e ogni altro desiderio era spento. Mi sentivo come un fantasma che fluttuava sulla terra, ero in pace col mondo e straordinarie ondate di tenerezza mi sommergevano quando mi mescolavo tra la folla e parlavo con la gente. Dio onnipotente, mio signore, che sei stato tanto generoso da farmi dono di un eloquio piacevole. lo donerò a mia volta a queste creature tristi e sole ed esse ne saranno consolate. Così passavano i giorni. Giorni di sogno, giorni luminosi, in cui la quieta gioia che mi invadeva a volte si trasformava in lacrime e io provavo una strano desiderio di morte. Così viveva Arturo Bandini, intento a scrivere il suo romanzo […] “.

Da “Chiedi alla polvere ” di John Fante

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...